Foto ricordo da La Maddalena


Cala Gavetta, il porto turistico de La Maddalena.

Tegge, un luogo magico



Se qui al mio posto ci fosse seduto un poeta, di certo trarrebbe ispirazine da questo luogo scrivendo in versi storie di mare e di vento.
È un luogo magico Tegge, sull‘isola de La Maddalena. Qui nelle assolate giornate estive ci si bagna in un’acqua limpida e cristallina, alla sera ci si siede sornioni e pensanti su di uno scoglio, quello più comodo, per guardare verso l’isola di Spargi dietro la quale cala il sole, che lascia spazio ad un cielo stellato.

È in questo luogo, che regala al visitatore un panorama mozzafiato, che sorge Bar Zì Antò, una piccola costruzione bianca, probabilmente ricordo di una non troppo lontana presenza militare sull’isola.

Oggi è ritrovo di tutti coloro che cercano un po’ di pace e un luogo abbastanza lontano dalla frenetica confusione della costa, brulicante di turisti armati di pareo, hawayas e macchine fotografiche pronte ad immortalare il malcapitato vip.

Le spiagge sono perfette per i più piccoli che possono giocare in acqua, sorvegliati dall’occhio vigile di nonni e genitori; le serate invece si animano con concerti jazz e incontri con artisti locali e nazionali.

A fare da cornice a questo luogo, un’ampia distesa di granito bianco che dolce, si immerge nel blu del mare e nei giorni di maestrale sfida e combatte la forza dell’acqua che infrangendosi, ne modella le forme.

Seduti al Bar Zì Antò avrete la possibilità di sorseggiare un fresco e colorato cocktail estivo o una tipica birra corsa.
Il consiglio è quello di lasciarsi coccolare dalla gentilezza e dalla cordialità dello staff sempre disponibile e capace di soddisfare anche le richieste dei palati più esigenti.