Vacanza alle terme in Sardegna


Casteldoria Terme Sardegna
Terme di Casteldoria

Donne, prendete sotto braccio i vostri mariti e trascinateli senza se e senza ma alle Terme di Casteldoria!
E se vi chiedono cos’è un peeling fate finta di non sapere, glielo spiegherete poi…

In realtà pochi lo sanno, ma anche in Sardegna ci sono centri termali altamente qualificati che offrono a chiunque vi si rechi, veri momenti di relax.

Noi di Lu Salconi, vi consigliamo le terme di Casteldoria, a Santa Maria Coghinas (SS).

La struttura è immersa nel verde, quasi incastrata nella crepa di una bassa montagna con ai piedi un torrente di acqua sorgiva.
Il centro offre una vasta gamma di servizi e cure per il corpo e per la mente:
trattamenti con fanghi e acqua termale, massaggi antistress e linfodrenaggio, scrub per il corpo e peeling rilassante, massaggi Thai e decine di altri trattamenti perfetti per ogni età e per ogni esigenza.

Qui regnano silenzio e tranquillità.

Oltre del centro benessere, le terme di Casteldoria dispongono di una palestra fitness per chi si vuole tenere in forma, una palestra riabilitativa, un ristorante e una sala eventi dove organizzare party, addii al nubilato, compleanni o festeggiare occasioni speciali.

Offerte e pacchetti benessere sono numerosi e con pochi euro si possono trascorrere giornate davvero indimenticabili.

Per maggiori informazioni:
Tel +39 079 585 0005
email prenotazioni@termecasteldoria.it
http://www.termecasteldoria.it

Annunci

Degustazioni di vino ad Ardara


Chentinas de su regnu, è l’evento che si svolgerà il 7 febbraio 2015 ad Ardara.
Un vero e proprio festival del vino e dei prodotti tipici sardi, una festa fatta di degustazioni, assaggi, musica e balli folkloristici.

I locali che parteciperanno alla manifestazione, saranno aperti dalle ore 18.00.
E’ necessario acquistare il calice per poter partecipare a questa degustazione itinerante.

Bando alle ciance, ecco il programma dell’evento:

Degustazioni di vino

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Come raggiungere Ardara?

C’è anche chi ha penserà a guidare per voi, perciò bevete pure!

Bus/Navetta da e per Sassari

Mercury Travels NCC
Info e prenotazioni: 339/7751997
info@mercurytravels.it

Ditta Serra Valentino
Info e prenotazioni: 339/3034751
valentino.viaggincc.live.it

Cosa fare a Orgosolo, cuore di Sardegna


L’auto ha i finestrini aperti e l’aria si rinfresca, i boschi si infittiscono, le greggi bianche punteggiano la campagna verde e rigogliosa.
A 600 metri sul livello del mare, nel cuore della Barbagia e a poca distanza dalle vette del Supramonte, Orgosolo è un paesino che deve il suo fascino al paesaggio che lo circonda e ai murales che lo caratterizzano.

Un signore scende dall’auto appena parcheggiata ed esclama: “Eh, ma siete turisti un po’ fuori stagione!”.
Dopo un sorriso e due chiacchiere ci invita nel suo negozietto di souvenir e ci fornisce tutte le indicazioni utili per visitare al meglio le montagne che ci guardano dall’alto. Lo ringraziamo e continuiamo la nostra camminata.

In piazzetta c’è un gruppo di anziani, si sono appena incontrati per scambiare le solite chiacchiere della domenica mattina, ci accolgono subito e non si può fare a meno di trascorrere un po’ di tempo con loro.
Hanno le scarpe di chi lavora la terra, pantaloni di fustagno nero come si usa da queste parti,  i loro occhi e le rughe sul volto dicono più di tante parole.
Sono riservati e rispettosi dell’ospite che è venuto a curiosare dalle loro parti e hanno un’eleganza e una dialettica che non ha nulla a che fare con titoli di studio e alti riconoscimenti.

Le donne escono dalla messa in abito nero, con lo scialle ricamato sulle spalle e il fazzoletto in testa. Si fermano un secondo e ci salutano con un “buongiorno” e un sorriso.
Si parla quasi esclusivamente in dialetto, lo fanno anche i bambini che giocano a pallone davanti al bar del centro, ma anche i più anziani conoscono un’italiano quasi perfetto.

Oggi i turisti armati di reflex arrivano fin qui per qualche scatto. Un gruppo di anarchici milanesi nel 1969 disegnò il primo murales e in seguito l’insegnante toscano Francesco Del Casino, in occasione dei trentanni dalla Resistenza e liberazione, chiese ai sui alunni di realizzare dei murales che raccontassero la storia dell’Italia, del mondo e di Orgosolo ovviamente.

Cosa fare a Orgosolo e nei dintorni?
1. Passeggiate per il paese e fate qualche scatto ai murales
2. Fermatevi almeno un istante per chiacchierare con la gente del posto
3. Acquistate pecorino, salumi e specialità locali (qui la cucina è ottima!)
4. Dedicate una giornata al Supramonte, ma partite per fare trekking!
5. Scendete verso l’Ogliastra, passando per Oliena e Dorgali e raggiungete il mare; da Cala Gonone vedrete le montagne che vi proteggono.
6. Donne, lasciate perdere le boutique di alta moda della costa e acquistate qualcosa di tradizionale nel laboratorio di Maria Corda che ancora oggi confeziona Su Lionzu, il fazzoletto per coprire la testa, tipico di Orgosolo e realizzato con la seta tinta di giallo con i pistilli di zafferano.
7. Assaggiate e portate a casa una bottiglia di Orgosa, Cannonau di Sardegna Doc, opera dell’Azienda Vitivinicola Orgosa di Giuseppe Musina.

Eventi in Sardegna estate 2014


Siete ancora li indecisi sul da farsi, sfogliate riviste e navigate siti alla ricerca di una meta per un soggiorno indimenticabile.
Allora facciamo così… vi diamo qualche buon motivo per scegliere la Sardegna come destinazione delle vostre vacanze 2014!

Eventi di musica, cinema e teatro 2014

Festival jazz Sardegna

EVENTO Anteprima di Ajò jazz festival
Presentazione del volume di Emanuele Gosamo “BIOLOGICO A KM ZERO” accompagnata da ottima musica.
DOVE Perfugas, presso l’orto botanico di via San Filippo
DATE 5 luglio 2014
ORARI a partire dalle ore 19.00
INFO Comune di Perfugas info@comune.perfugas.ss.it – tel 079 563057

EVENTO Corso di alta formazione a cura del festival La valigia dell’attore (parteciperà Elio Germano)
Grandi interpreti del cinema e del teatro italiano e internazionale si esibiranno in performance, realizzeranno laboratori e workshop aperti a tutti.
DOVE La Maddalena
DATE 29 luglio – 3 agosto 2014
INFO http://www.valigiattore.it – ass.quasar@libero.it

EVENTO Time in Jazz (direzione artistica di Paolo Fresu)
Grandi musicisti di fama internazionale si esibiranno in location suggestive e totalmente immerse nella natura selvaggia. Ottima musica, performance incredibili e tanto divertimento.
DOVE Berchidda e tanti altri centri del nord Sardegna
DATE 9-16 agosto 2014
INFO http://www.timeinjazz.it – info@timeinjazz.it – tel 079 703007

EVENTO Aglientu Summer Festival
Festival blues, concerti e performance imperdibili in uno dei paesi più caratteristici nel cuore della Gallura.
DOVE Aglientu
DATE 18 – 20 agosto 2014
INFO www.aglientusummerfestival.it – info@aglientusummerfestival.it – tel + 39 333.6052741

EVENTO Musica sulle Bocche
Festival di musica, sulle spiagge, nelle strade e nelle piazze; concerti dall’alba al tramonto e artisti provenienti da ogni parte del mondo.
DOVE Santa Teresa di Gallura
DATE 28 – 31 agosto 2014
INFO www.musicasullebocche.it

EVENTO Festival del Mediterraneo
Festival musicale e culturale
DOVE Alghero
DATE 29 agosto – 8 settembre 2014
INFO http://www.arteinmusica.com – arteinmusica63@tiscali.it – tel.  079 557 2177

EVENTO Isole che parlano
Festival di musica, arte e tanta creatività.
DOVE Palau, La Maddalena, Tempio Pausania, Arzachena
DATE 8 – 14 settembre 2014
INFO www.isolecheparlano.it – info@isolecheparlano.it – Cell +39 339.1876679

Sagre e feste religiose

S’ardia, festa di San Costantino

EVENTO S’Ardia – Festa di San Costantino
Corsa a cavallo tra le vie del centro storico, uomini in abito tradizionale, canti, balli e ottimo cibo.
DOVE Sedilo, centro storico
DATE 5, 6, 7 e 19, 20 luglio 2014
ORARIO a partire dalle 8.30 fino a sera
INFO http://www.santuantinu.it

EVENTO Festa di Santa Maria Maddalena
Processione in mare con barche d’epoca e non.
DOVE La Maddalena, Porto turistico e centro storico
DATE 22 luglio 2014
INFO turismo@pec.comunelamaddalena.it – tel. 0789.790617

EVENTO La Faradda di Li Candareri
Processione danzante, in cui vengono trasportati da vere e proprie squadre di uomini alte colonne di legno, per le strade della città.
DOVE Sassari, centro storico
DATE 14 agosto 2014
INFO Comune di Sassari – tel. 079 279 111

 

Sardegna e Salento: mare, cultura e tradizione


 

Arcipelago de La MaddalenaSardegna e Salento, due destinazioni che offrono paesaggi mozzafiato, tanto relax e una vacanza nella natura selvaggia di luoghi incontaminati.
Un mix di tradizione e buona cucina, farà da cornice al vostro soggiorno.

Prenota entro e non oltre le ore 23.00 di domenica 23 febbraio 2014, la tua vacanza in una o entrambe le nostre strutture.
Solo in questo modo otterrai uno sconto del 10 % sull’importo totale del soggiorno.

Ricorda di specificare l’offerta!

Torre Sant'Andrea - Lecce

Scegli una o entrambe le nostre strutture:

TURISMO RURALE LU SALCONI

Una piccola tenuta rurale a gestione famigliare nel nord Sardegna, immersa nel verde a pochi chilometri dalle spiagge più famose.
Tre camere e un ristorante dalla cucina tradizionale.

VILLA FLORA STUDIOS & APARTMENTS

A Torre Sant’Andrea nel cuore del Salento, una villa a pochi passi dal mare con monolocali indipendenti, con angolo cottura.
Ampio giardino a disposizione degli ospiti.

Per maggiori informazioni contattaci senza impegno:

Lu Salconi
Strada Bassacutena – San Pasquale (Olbia-Tempio) Italy
Mobile Phone: +39 327 9482954
mail: info@lusalconi.it

Villa Flora Studios and Apartments 
Torre Sant’Andrea, (Lecce) Italy
Mobile Phone: +39 347 9014309
mail: info@villaflorasantandrea.it

Famosi per su purceddu


Porcetto allo spiedoA distanza di più di un anno dall’apertura di questo blog, mi accorgo solo ora che manca una ricetta fondamentale per la cucina sarda: su purceddu a s’ispidu.

Mi viene in mente che è divertente passare per le strade i giorni prima delle grandi feste e notare come le campagne siano punteggiate di rosa e di bianco per le greggi che pascolano libere e spensierate. Provate a passare i giorni successivi al Natale o alla Pasqua e ditemi voi se vedete ancora una pecora o un maiale in giro!

La preparazione di questa pietanza è un rituale antico e che richiede una buona dose di pazienza e una giornata intera di lavoro.
Agli animalisti non piacerà sapere che qui in Sardegna il maiale arrosto è un maiale giovane che pesa tra i 6 e gli 8 kg e soprattutto un maiale “da latte”.
Proprio il fatto che il piccolo sia stato solo allattato, rende la sua carne molto tenera e saporita.

Le tecniche di cottura sono principalmente due.

A terra: un po’ come si fa alle Hawaii dove il maiale viene cotto nelle foglie di banano, qui si scava una fossa nel terreno si accende un fuoco fino ad ottenere una brace consistente, si stende un soffice letto di ramoscelli di mirto e si poggia sopra il maialetto intero.

La cottura varia dalle 5 alle 7 ore circa e oggi si può assistere a questo rituale magico nelle zone del centro Sardegna, dove pastori in vesti di guida turistica accompagnano i visitatori per le montagne e preparano loro il pranzo.

Allo spiedo: in questo caso i tempi di cottura non cambiano di molto. Si prepara un fuoco e una bella brace e se non si ha un barbeque adatto, si crea un sistema in pietra per tenere in piedi gli spiedi nei quali è stato infilato metà maialetto.
Mentre la carne è al fuoco, si scalda un pezzo di lardo infilato in un rametto e si fa colare lentamente sulla carne per insaporire.

Entrambe i metodi di cottura richiedono una certa esperienza, tanto che in occasione delle grandi mangiate si arruolano uomini – come da preistorica usanza – che per tutta la giornata si preoccupano solo di seguire la cottura della carne.
Si serve sui tipici vassoi di sughero detti: Ione

Nei ristoranti oggi, su purceddu si può degustare solo su prenotazione, quindi non fidatevi troppo di chi ve lo mette in un menù alla carta, non è una specialità da fast food!
Di solito viene accompagnato da patate al forno o da finocchi freschi (in stagione) e ovviamente da un sincero calice di cannonau con i suoi 14,5 % vol.
Non manca nelle abbuffate natalizie, nei matrimoni, nelle tavole pasquali e ovviamente nelle sagre di paese.

Sardegna d’inverno, per veri intenditori


Inverno in Sardegna
Meta di turisti alla ricerca di spiagge assolate, lingue di sabbia bianca, acqua cristallina e locali frequentati da Vip e starlette, la Sardegna durante l’inverno è tutta un’altra cosa.

L’isola si trasforma, torna ai suoi ritmi naturali dettati dalla forza del vento, nordico e freddo, dalle giornate di pioggia che improvvisamente si trasformano regalando allo sguardo colori pastello.

I camini si accendono, le case si riempiono di amici con i quali condividere una cena, il mare si riappropria delle sue spiagge e le vette più alte si coprono di un leggero manto di neve bianchissima.

Chi visita la Sardegna durante l’inverno potrà scoprire le città più grandi che offrono svago e divertimento: Cagliari con il suo anfiteatro e i suoi palazzi, Carloforte sull‘isola di San Pietro dal sapore genovese, Alghero con i bastioni sul mare.

Ci sono poi i luoghi più arroccati come Orgosolo, suggestiva come i suoi murales e sincera come i suoi abitanti e poi Fonni, Oliena, Tiscali, Dorgali.

L’inverno è il momento perfetto per cene attorno a un tavolo ricco di piatti a base di carne, legumi, formaggi, accompagnati da calici di vino che scaldano il cuore.

Piatti che il turista incuriosito assaggia negli agriturismi e poi tenta di digerire nelle lunghe e calde nottate di agosto sotto l’occhio divertito dell’indigeno che offre un Fil ‘e ferru come aiutino.
Spesso sono necessarie temperature tra lo 0 e i meno 4 gradi per smaltire su pani oddidu, su ghisadu, la pecora in cappotto, lu casciu furriatu e altre delizie dal gusto non troppo delicato e dall’animo sincero.

Spiagge in Sardegna

Chi ama la natura, potrà dedicarsi a trekking, nordic walking ed escursioni a cavallo organizzate tra le montagne del Gennargentu e nel territorio circostante.

Le spiagge vuote e silenziose sono il luogo ideale per lunghe camminate in cui rilassarsi, riflettere o raccogliere i legni levigati portati dal mare.

Insomma, la Sardegna d’inverno vi lascerà senza fiato, un luogo… per veri intenditori!