Auguri di Buon Natale 2016


peace

Annunci

La Giambella della Sig.ra Cianna


vecchi-ricordi-di-famiglia

Si sa, con l’avvicinarsi del Natale ci si ritrova davanti ai fornelli per preparare qualche leccornia capace di stupire e deliziare il palato di amici e parenti.

Si è lì a rispolverare vecchie ricette di famiglia e a frugare nei vecchi ricettari ingialliti delle nonne.
Avete presente quei taccuini con le copertine consumate dal tempo, con i ritagli di giornale per non scordare quella ricetta scovata nella rubrica culinaria di “Confidenze”? Quei ricettari con fogli ormai logori e macchiati da chissà quale aroma per dolci?

Bene, io ne ho trovato uno chiuso in una scatola di latta anni ’50.
Mia nonna lo conservava li da qualche tempo.
Mentre lo sfogliavo alla ricerca delle dosi corrette di un dolce, mi sono imbattuta nella ricetta della Giambella di Cianna Mele.
Sì, avete letto bene, nessun errore di battitura.
La signora Giovanna Mele (detta Gianna) era una vicina di casa di mia nonna, così gentile da averle svelato il segreto per rendere la sua ciambella così buona e soffice.
Mia nonna per fissarla nella memoria, ha deciso di scriverla sul suo libricino.

Ovviamente, l’italiano è una lingua nota e praticata nella mia casa, tutti la conoscono e anche mia nonna se la cava bene. Forse, per motivi anagrafici, qualche volta le capita di fare qualche errore e qualche inversione di consonanti.
Per fortuna però, gli ingredienti e le dosi, sono facilmente decifrabili… perciò mi metto al lavoro, e speriamo che mia nonna sia soddisfatta del risultato finale.

Gli anziani sono le nostre radici e la nostra memoria, perciò grazie mille nonna per aver tramandato i segreti della Sig.ra Cianna e della sua Giambella!

…e quando si avvicina Natale


Buono vacanza a Lu Salconi
L’odore dei camini accesi, le vetrine già addobbate, le luci che adornano le città… mi spiace cari lettori, ma anche quest’anno tornerà il Natale!

Tornerà con quella simpatica ansia che provoca il momento dello scambio dei regali. Come sempre siete incastrati in qualche improbabile pranzo di famiglia e di certo non potete presentarvi al banchetto a mani vuote.

Ecco che allora parte il conto alla rovescia e via con i classici di sempre: pacchetto all inclusive del bagnoschiuma, crema per il corpo e acqua profumata alla mora per vostra madre, cravatta per le grandi occasioni per il fratello maggiore che non si è mai visto con qualcosa di diverso da felpe, t-shirt e snikers, candela natalizia dorata per la zia, che se anche ha 82 anni, non vuol dire abbia perso il buongusto, gioco della Clementoni per il nipotino che ha ormai 16 anni e il sabato sera balla sul bancone del bar e per concludere grembiule da cucina per vostro padre che ben si guarda dall’oltrepassare la linea che divide il tavolo dai fornelli.

Per evitarvi un’estenuante ricerca tra i negozi del centro e per aiutarvi nella scelta di un regalo originale, il Turismo Rurale Lu Salconi vi propone l’acquisto di un buono per una vacanza in Sardegna, in campagna e a poca distanza dal mare.

Non sarà necessario fissare le date del soggiorno, perché ci penserà il fortunato che riceverà il vostro dono.
Il voucher è valido dal 1 giugno al 30 settembre 2017 ed è per 2 persone in soluzione bed & breakfast o in mezza pensione.

Che dite, vostra madre apprezzerebbe di più una vacanza in cui rilassarsi e godere del suo tempo oppure fare la doccia con il vostro bagnoschiuma, per poi tornare a spolverare casa?

Per maggiori informazioni potete contattarci via mail a info@lusalconi.it o consultare il nostro sito.