Bachi da seta e zafferano


Costume di Orgosolo

Che lo zafferano sia uno dei prodotti di eccellenza della cucina sarda, è cosa risaputa, ma che sull’isola esistano importanti allevamenti di bachi da seta… beh, questa è un’altra storia!

Orgosolo è una delle cittadine più belle e suggestive dell’isola, accogliente e sincera è una galleria d’arte a cielo aperto, dato che le mura delle abitazioni ospitano incredibili murales realizzati da artisti provenienti da ogni dove.

Qui l’abito tradizionale è ricco; considerato uno dei più belli della regione è una vera e propria esplosione di colori.
Rosse,verdi e blu sono le decorazioni del grembiule, giallo/ocra il fazzoletto sul capo delle donne, detto Su lionzu.

Si, perché alcune famiglie allevano una particolare specie di bachi da seta e da essa ne ricavano una seta grezza che tinta a freddo con i pistilli di zafferano, si trasforma in una pregiata stoffa con la quale viene confezionato Su Lionzu.

Siamo in montagna e forse questo è uno dei motivi per i quali le donne coprono completamente il capo e il collo, lasciando scoperto solo il volto.
La produzione di questo capo d’abbigliamento tradizionale è unica ed esclusiva, realizzata solo ad Orgosolo e in nessun altro luogo della Sardegna.

Il colore giallo, quasi ocra diventa luminoso in contrasto con i lineamenti e i colori mediterranei delle donne orgolesi, uno spettacolo al quale assistere magari durante una festa o una parata in costume.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...