10 cose da fare a La Maddalena


La MaddalenaImbarcati su uno dei traghetti che da Palau porta a La Maddalena non dovrete far altro che salire sul ponte più alto e godere del panorama che si presenta agli occhi. Bastano 20 minuti di navigazione per mettere piede sull’unica isola abitata di un arcipelago di sette isole e numerosi, piccoli isolotti.

Ecco allora 10 cose da fare sull’isola de La Maddalena.

1. Passeggiata nel centro storico: Via Garibaldi, Via XX settembre e Piazza Umberto I offrono una piacevole camminata. Il mercato del pesce, accanto al Comune e il porto turistico di Cala Gavetta, sono luoghi caratteristici da visitare.

2. Visita al Museo di Garibaldi e al Museo del Mare sull’isola di Caprera.
Se disponete di un auto sarà facile raggiungere l’isola di Caprera, unica isola collegata a La Maddalena da un ponte, in alternativa potrete noleggiare quad, moto o prendere uno dei mezzi pubblici che collegano le due isole.
Il primo è la casa in cui Garibaldi decise di trascorrere la sua vecchiaia e dove morì, con lo sguardo rivolto alla Corsica; il secondo è una raccolta di storie di pescatori e vite di marinai, raccontata dagli oggetti qui custoditi e dalla passione di una donna che ha studiato questo mare per molti anni.

3. Fare un bagno nelle bellissime spiagge: Baia Trinita e Carlotto sull’isola de La Maddalena, oppure Cala Andreani, I due mari, Cala Napoletana e Cala Coticcio (meglio conosciuta come Tahiti) a Caprera sono solo alcune delle spiagge più belle dove immergersi per un bagno rigenerante.

4. Una passeggiata a cavallo e una visita al fortino di Arbuticci.
Sull’isola di Caprera è presente un maneggio che organizza passeggiate a cavallo ed escursioni verso le fortezze militari presenti sull’isola.
Il forte di Arbuticci, restaurato di recente ospita un memoriale dedicato a G. Garibaldi, domina dall’alto Caprera e La Maddalena regalando ai suoi visitatori un panorama mozzafiato.

5. Aperitivo in riva al mare e cena di pesce. Di ritorno da una giornata trascorsa in barca o sulla spiaggia è piacevole fermarsi per un aperitivo in uno dei due locali più caratteristici dell’isola, Bar Zì Antò nella zona di Tegge, incantevole scogliera che guarda verso l’isola di Spargi e al tramonto regala un paesaggio mozzafiato; oppure Tecla, una piccola osteria incastonata sulla scalinata di piazza Umberto I dove, se non si trova posto al tavolo, ci si siede sui cuscini disposti sui gradini.

Il pesce nei ristoranti è pesce locale e sempre fresco, potrete degustare presso i ristoranti Magreta, La Terrazza, Caprera e La Roca, le migliori specialità dell’isola che vanta un’antica tradizione marinara. Il suggerimento è quello di lasciarvi consigliare dallo chef.

6. Sorseggiare un buon vino, un liquore o un delizioso cocktail preparato da Leandro e dal suo staff, presso The Duke Cocktail & Lounge bar. Qui nulla è lasciato al caso e tutto è curato nel dettaglio, professionalità e cordialità faranno della vostra serata un momento indimenticabile.

7. Gita in barca nell’arcipelago de La Maddalena. Le imbarcazioni che partono al mattino e che tornano alla sera intorno alle 17.00 -18.00, sono numerose e di vario tipo: gommoni, barche a vela, catamarani e imbarcazioni a motore che portano fino a trecento passeggeri.
È previsto il pranzo a bordo e durante la giornata si fanno tre o quattro soste nelle varie isole.

8. Fare un immersione. Che siate sub esperti o meno, potrete partecipare ad una delle immersioni organizzate dai diving presenti sull’isola. Vi porteranno alla scoperta di un fondale ricco di relitti, rocce sommerse e distese di posidonia oceanica.

9. Acquistare un souvenir insolito. I negozi nel centro storico del paese vi offrono la possibilità di acquistare coltelli sardi, cestini, vassoi di sughero, monili in corallo; ma se cercate qualcosa di veramente originale dovreste fare un salto presso la Veleria Il Ponente, dove potrete acquistare borse, cinture, giubbotti e abbigliamento realizzato interamente a mano e con ritagli di vele e cime di barche.
Ci sono anche le ceramiche di Stefania Missio, bottoni, piatti, tazze e splendidi oggetti dai colori vivaci e dalle fattezze delicate e insolite. Li potete acquistare nel punto vendita presso il Bar Zì Antò, loc. Tegge.

10. Giro panoramico dell’isola. Moto, auto, bicicletta, piedi, scegliete il mezzo che più vi piace e fate un giro panoramico dell’isola, scoprirete paesaggi mozzafiato e vedrete le restanti isole dell’arcipelago.

Vi ricordiamo che siete all’interno di un Parco Nazionale e quindi di un’area protetta. Fate attenzione a non lasciare rifiuti sulle spiagge, rispettate l’ambiente e lasciate che questo angolo di Sardegna resti ancora incontaminato e fruibile anche ad altri.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...