Per me la Sardegna è mio nonno


I ricordi vengono subito alla mente leggendo tra le pagine di L’ospitalità è un mito? di Donatella Puliga “Accogliere un uomo nella propria casa e condividere con lui la mensa non rientrava nell’ambito delle cortesie occasionali; molto più esigente era, nel mondo antico, il vincolo ospitale.”.

Mi viene alla mente mio nonno, un uomo di piccola statura che trascorse la sua vita a lavorare la terra, a seminare e raccogliere i frutti di un duro lavoro, a sperare nel sole al momento giusto e nella pioggia quando l’acqua scarseggiava.

Mio nonno un giorno vide arrivare, avvolti in una nuvola di polvere, una famiglia di turisti austriaci in camper che percorrendo le labirintiche strade di campagna della Sardegna si persero, capitando proprio nel terreno di mio nonno.
Data l’ora gli chiesero di fermarsi li per la notte in cambio di un piccolo compenso in moneta per la cortesia dimostrata.
Mio nonno non accettò i soldi, gli disse che potevano fermarsi per la notte senza alcun problema.

Quando al mattino si svegliarono rimasero a bocca aperta, era il panorama più suggestivo che avessero mai visto.
Mio nonno disse loro che potevano fermarsi ancora, li aveva accolti nella sua casa con la semplicità e l’umiltà che ben conosceva.
Nei giorni seguenti, quando al mattino si svegliava per raccogliere fichi e fichi d’india, pomodori e melanzane, ne portava a loro un piccolo sacchetto come omaggio a questa loro permanenza.

I turisti rimasero così colpiti che alla loro partenza regalarono a quell’uomo così minuto ma dal cuore così grande, un coltellino svizzero e lasciarono la Sardegna con il pensiero di aver capito cos’è la vera ospitalità in quest’isola.

Scopro che da un po’ gira su Twitter un hashtag #permelaSardegna.
Mio nonno non sa cos’è un social network e non ne capirebbe l’utilità, ma io non posso fare a meno di pensare che per me la Sardegna è un luogo incantato dove vivono ancora oggi persone come mio nonno, disposte a ospitare nel modo più sincero che conoscono.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...